Bitcoin ha fatto il 97% del volume totale dei flussi di crypto nel 2021

Secondo un nuovo rapporto, il Bitcoin (BTC), la più ampia criptovaluta a livello mondiale per patrimonializzazione di mercato, rimane la preferita dagli investitori, in base a un nuovo rapporto.

Secondo un nuovo rapporto del 25 gennaio della compagnia di investimenti digitale CoinShares, gli investimenti in Bitcoin hanno finora rappresentato il 97% dei flussi totali di cripto nel 2021.

Bitcoin rappresenta l’83% dei prodotti gestiti di investimento di asset digitali, mentre i prodotti da investire BTC rappresentano solo il 6,5% del giro d’affari totale del trading Bitcoin. In mezzo a un’importante asta di criptovalute a gennaio, i maggiori volumi di trading giornalieri di BTC sono saliti massicciamente nell’anno in corso, passando da una media di 2,2 miliardi USD nel 2020 a 12,3 miliardi di USD di quest’anno.

Dopo un periodo di afflussi di prodotti di investimento crypto, le CoinShares hanno fatto registrare un incremento record di 1,3 miliardi di USD nell’ultima settimana, dopo un certo periodo di deflussi di minore entità. “Riteniamo gli investitori siano stati molto coscienti dei prezzi nel corso di quest’anno, data la velocità con cui i prezzi in Bitcoin hanno registrato nuovi massimi”, ha proseguito l’azienda.

In base ai dati di CoinShares, Ethereum (ETH) – la seconda criptovaluta per cap di mercato in ordine decrescente – ha registrato un ingresso di 34 milioni USD nell’ultima settimana. Sono stati “pochi gli afflussi dagli inizi di dicembre” in virtù del fatto che gli investitori sono cauti, ha osservato l’analisi.

Nel 2021 sia Bitcoin che Ether hanno raggiunto i loro nuovi massimi di prima grandezza. La Bitcoin ha battuto il suo massimo record storico di 42.000 USD l’8 gennaio, e successivamente il 19 gennaio ha fatto registrare un ATH di 1.430 USD da Ether. Entrambe le criptovalute sono state e soggette a una sostanziale correzione del prezzo, dove il Bitcoin è sceso al disotto dei 30.000 USD e l’Etere è sceso a quasi 1.000 USD il 21 gennaio.

Il recente calo dei prezzi, stando a CoinShares, è stato in parte motivato dai recenti commenti del segretario al tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen. Il 19 gennaio Yellen ha espresso le sue preoccupazioni sulle criptovalute, sostenendo che la crypto è spesso utilizzata a fini di finanza illecita. Ha comunque notato che la crypto ha delle potenzialità per migliorare il nostro sistema finanziario.